Psicologo Chiesa Alberto

Dott. Chiesa Alberto
Psichiatra - Psicoterapeuta Cognitivo - Istruttore di Mindfulness

Mindfulness

Sala per Mindfulness

Che cos’è la mindfulness e perché è utile coltivarla?

La mindfulness può essere descritta come “la consapevolezza che emerge dal prestare attenzione di proposito, nel momento presente e in maniera non giudicante, allo scorrere dell’esperienza, momento dopo momento” (Kabat-zinn, 2003). Lo sviluppo di tale consapevolezza permette una crescente comprensione e una graduale riduzione dei propri automatismi, delle proprie reattività e dei propri giudizi che limitano la possibilità di approcciarsi alla vita con apertura, curiosità e comprensione reciproca e che, in maniera concomitante, possono essere causa di malessere fisico e psicologico.

Ad oggi le pratiche di mindfulness si sono dimostrate utili per una larga varietà di condizioni mediche e psicologiche, che includono i disturbi d’ansia, la depressione, i disturbi psicosomatici, il dolore cronico, le problematiche correlate allo stress e altre ancora.

Scopo del presente corso è quello di conoscere e approfondire l’esperienza della mindfulness in un contesto che permetta un graduale approfondimento delle pratiche di mindfulness e una comprensione “esperienziale” delle possibilità pratiche che la mindfulness offre per lavorare sulle proprie vulnerabilità e per sviluppare le proprie risorse interiori, al fine di gestire al meglio le sfide della vite quotidiana e favorire un percorso di crescita personale.

A chi si rivolge il corso

Il corso è rivolto sia a persone con una precedente esperienza di meditazione che a persone che si interessano alla meditazione per la prima volta. Più in generale, il corso è rivolto a tutti coloro che manifestino interesse verso la pratiche di mindfulness e verso come tali pratiche possano essere d’aiuto per affrontare e vivere meglio la propria vita.

 

Gli obiettivi del corso


Gli obiettivi del corso si articolano su più livelli:

- sviluppare un’esperienza personale delle diverse pratiche di mindfulness.

- lavorare sul proprio carattere per favorire lo sviluppo di qualità quali l’equanimità, la compassione e la saggezza che rappresentano il cuore delle pratiche di mindfulness

- creare uno spazio in cui sia possibile esprimere, elaborare e trasformare le proprie vulnerabilità, e al tempo stesso sviluppare e rafforzare le proprie risorse interiori

 

La struttura del corso

Il corso si sviluppa attraverso una serie di incontri che si terranno su base settimanale Presso Istituto Mente e Cropo in via delle Lame 116, Bologna, dalle 20.30 alle 22.30 ogni martedì, salvo quando diversamente specificato.

Ogni incontro include l’approfondimento di una pratica meditativa di consapevolezza, o di pratiche ad essa correlate, uno spazio dedicato alla condivisione della propria esperienza e a eventuali domande volte ad esplorare come la consapevolezza può essere d’aiuto nella propria vita quotidiana, e uno spazio dedicato all'approfondimento delle tematiche proprie di ogni modulo.


Se sei interessato contattaci chiamando al numero 366 1378145 oppure inviaci un messaggio

 

Gli incontri avranno una struttura a moduli: ogni modulo avrà una durata di 7-8 incontri. Poiché le pratiche di base saranno riprese e approfondite in ogni singolo modulo, è possibile iscriversi a ogni modulo separatamente. 

Temi affrontati nei diversi moduli


1° percorso: La Mindfulness e il corpo (febbraio-marzo)

Scopo di questo modulo, largamente basato sul protocollo di “Mindfulness based Stress Reduction” sviluppato dal dott. Kabat-Zinn dell’università del Massachusetts come percorso di gestione dello stress e di crescita personale attraverso lo sviluppo della consapevolezza, è quello di fornire un iniziale approfondimento delle pratiche di mindfulness, lavorando sulla connessione tra mente e corpo e sulla possibilità di apprendere una particolare modalità di relazione all’esperienza presente volta a favorire un approccio alla vita più esperienziale e meno legato alle preoccupazioni e ai rimuginii mentali che sono frequentemente fonte di emozioni quali stress, ansia, insoddisfazione e rabbia, e che limitano la possibilità di vivere la vita in maniera più piena ed equilibrata.


2°  percorso : Mindfulness, pensieri ed emozioni (aprile-maggio)

Nulla più dei nostri schemi di pensieri ed emozioni che continuamente si alternano nella nostra coscienza, se sperimentati in maniera inconsapevole, possono essere fonte di schiavitù e di sofferenza fisica e mentale. Scopo di questo modulo è quello di sviluppare una maggiore abilità di osservare in maniera più equanime e meno giudicante i propri pensieri e le proprie emozioni, e favorire lo sviluppo di una maggiore centratura nella propria consapevolezza che sia meno radicata nei pregiudizi e nelle classificazioni che continuamente distorcono e spesso limitano le nostre possibilità di approcciarci con serenità ed equilibrio al mondo che ci circonda.


3°  percorso: Mindfulness e relazioni interpersonali (giugno-luglio)

Sebbene la mindfulness sia principalmente un’esperienza soggettiva, le relazioni interpersonali, e in particolar modo le relazioni che solitamente etichettiamo come “difficili”, possono rappresentare una preziosa occasione di trasformare situazioni frequentemente associate a stress e a emozioni “negative” in possibilità di praticare veri e propri momenti di “consapevolezza in azione”. Attraverso una serie di esercizi specificamente designati per questo scopo, il presente modulo è volto ad approfondire come la mindfulness può essere applicata per gestire al meglio le relazioni interpersonali, incluse quelle amicali, lavorative e affettive.


4°  percorso : Mindfulness e gentilezza amorevole (settembre-ottobre)

La gentilezza amorevole e la compassione sono da sempre state identificate da numerose tradizioni orientali come le attitudini dell’animo che maggiormente favoriscono una maggiore comprensione e senso di connessione con gli altri e con noi stessi. Scopo di questo modulo è quello di favorire lo sviluppo di una maggiore capacità di essere più compassionevoli verso gli altri e verso noi stessi come alternativa alla critica e all’autocritica con cui frequentemente reagiamo alle esperienze negative della vita quotidiana.


5°  percorso : Mindfulness e consapevolezza aperta (novembre-dicembre)

Un famoso detto Zen recita: “Sedendo quietamente, senza far nulla, vien la primavera, e l’erba cresce da sé”. Per quanto apparentemente semplice da cogliere, la profondità contenuta in questo detto può risultare sterile e difficilmente applicabile senza una profonda pratica personale. Scopo di questo modulo è quello di approfondire la “consapevolezza aperta”, l’essere testimone non giudicante dei propri pensieri, emozioni e sensazioni fisiche, momento dopo momento, come mezzo per vivere una vita più libera dai propri condizionamenti fisici ed emotivi e più profondamente in contatto con l’esperienza presente, qualunque essa sia.

Contattaci

Se sei interessato contattaci chiamando al numero 

366 1378145

oppure

inviaci un messaggio

Share by: